Torre di Paolo Emilio

Quasi alle spalle del convento dei Frati Cappuccini, in direzione nord‑est, su un’altura in localita’ Rocca, si trova questa importante opera architettonica.
La Torre di Paolo Emilio è una torre di guardia spagnola del XVI° sec., costruita con “costolone” orizzontale simile ad altre torri di avvistamento delle flotte saracene, dell’eta’ aragonese‑catalana, esistenti nel tratto che va dalla costiera amalfitana a Reggio Calabria.
La torre, di dieci metri per lato, serviva per organizzare la difesa, svolgendo un ruolo di avvistamento a nord‑ovest del castello, in collegamento con l’altra torre di Santa Litterata, esistita fino al 1893.
Il proprietario della torre era Paolo Emilio Imperatore, un aristocratico del posto, proprietario del fondo, denominato “Imperatore”, su cui il manufatto è stato costruito nel 1566.

Della torre oggi restano “tre muri”, uno dei quali ancora maestoso.

Di notte un faro luminoso richiama l’attenzione di turisti e visitatori.

Categorie

Archivi